La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Le 60 Idee Per Mettersi In Proprio Oggi, da noi selezionate

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 


Oggi abbiamo deciso di presentarvi le 60 idee per mettersi in proprio con pochi soldi, avendo selezionato per voi le più consigliate e convenienti di questo momento.

Diventare imprenditori è una proposta che interessa a molte persone. Ma quali sono i motivi per cui affascina e conviene avviare una propria startup?

  • Il primo motivo è l’idea meravigliosa di poter fare il grande salto e fare tanti soldi.
  • oppure un modo di lasciare qualcosa ai propri figli.
  • sentirsi realizzati per aver fondato un qualcosa di proprio.
  • Non dover lavorare per qualcun altro, ma piuttosto si è liberi di realizzare e gestire le proprie idee.
  • Raggiungere la libertà finanziaria. I soldi non danno la completa felicità, ma sono sicuro che possono migliorare la qualità di vita.

Leggi anche: Come guadagnare 10 euro al giorno online

Detto questo iniziamo subito a presentarvi i modi, da noi selezionati, per poter essere indipendenti da qualsiasi datore di lavoro. Siete pronti?

Le 60 idee per mettersi in proprio

Idee per mettersi in proprio

Per semplificare la lettura di questo post abbiamo deciso di dividere tutte queste idee in 5 categorie:

Opzioni professionali

Opzioni su internet

Opzioni commerciali

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Opzioni per offrire servizi

Altre idee

Opzioni professionali

opzioni professionali sulle idee per mettersi in proprio

  1. Commercialista. I requisiti per diventare commercialista non sono semplici, poichè richiedono sicuramente tanto studio e tirocinio. Il Dottore Commercialista è una figura professionale, iscritta all’Albo dei professionisti, che si occupa principalmente di tenere la contabilità delle attività commerciali.

Per aprire uno studio legale l’investimento iniziale è di media portata e i guadagni sono comunque interessanti.

  1. Broker Assicurativo. Detto anche mediatore o intermediario assicurativo questo professionista ha il compito di proporre ai propri clienti le polizze assicurative più convenienti in base al rapporto qualità/prezzo.

Tra i requisiti per poter fare questo lavoro non vi è necessaria l’iscrizione all’Albo dei professionisti. Tuttavia richiede alcune condizioni doverose specificate in questo post.

  1. Agente di Commercio. Riconosciuto anche come il classico rappresentante ha il compito di rappresentare e vendere i prodotti di una certa azienda. Il guadagno per questo mestiere consiste nell’ottenere provvigioni sulle vendite prodotte.

Per diventare agente di commercio è necessaria l’iscrizione all’Albo ma senza l’obbligo di uno stage. Questa professione può richiedere del tempo prima di ottenere ricavi soddisfacenti, ma è un mestiere che ti porta ancora a contatto con la gente dove puoi sfruttare tutte le tue doti relazionali.

  1. Personal Trainer. Praticare questo lavoro è molto appassionante, soprattutto per chi ama lo sport. Il Personal Trainer gestisce tutti gli esercizi fisici necessari per coloro che desiderano un avere un unico professionista che li segue personalmente.

Tra i requisiti risulta fondamentale la laurea in Scienze Motorie. Ultimamente vanno forte i Personal Trainer online e soprattutto nei Social. Per quanto riguarda l’investimento iniziale è basso mentre i guadagni sono medi. Per darvi un’idea date un’occhiata al sito di Giuseppe Notarnicola.

Sei ti interessa questa professione ti consiglio di seguire il corso online, realizzato dagli esperti del settore di AccademiaDomani, acquistabile ad un prezzo scontatissimo. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

  1. Agente immobiliare. Negoziare sul mattone è un lavoro molto vecchio, peccato che ultimamente le vendite degli immobili sono calati moltissimi per via dell’ultima crisi finanziaria. Però si dice che l’arcobaleno esce solo dopo la tempesta, speriamo sia lo stesso per il mercato immobiliare.

Sul sito della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip) puoi tenerti sempre aggiornato su tutte le notizie che riguardano gli aspiranti, o veterani, agenti immobiliari.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
  1. Hair Stylist. Rispetto al classico parrucchiere, un Hair Stylist, non solo dispone di ottime doti pratiche, ma piuttosto ha la caratteristica di tenersi sempre informato sui tagli del momento. Altrimenti un’altro mestiere nato che sta spopolando sempre più è il Barber Shop, che sono tornati dopo tanti anni di “pelle liscia”.

  2. Fotografo. Per eventi, matrimoni, feste private o pubbliche e tanto altro ancora. Inoltre stanno aumentando sempre più coloro che viaggiano il mondo con scatti veramente emozionanti.

Consiglio: Su Amazon, c’è una sezione dove puoi acquistare tutte le migliori attrezzature, a basso prezzo, per diventare un fotografo professionista.

  1. Consulente. La consulenza è una professione con lo scopo di assistere i propri clienti nello svolgimento di business plan, progetti o bisogni tramite consigli e informazioni professionali.

È possibile fare consulenza per la legge (avvocato), medica, psichiatrica e tante altre. Ad esempio va molto svolgere la consulenza finanziaria con lo scopo di gestire al meglio i soldi dei clienti, grazie alle giuste competenze come la borsa valori e sui migliori investimenti sicuri del momento.

Opzioni su internet

Opzioni su internet sulle idee per mettersi in proprio

  1. Home designer. Riconosciuto anche come “Interior Designer” si occupa di decorare interi di case private, luoghi pubblici o aree aziendali. L’utilità di questo mestiere consiste nel rendere l’arredamento attraente e funzionale, considerando il budget e lo spazio disponibile del cliente.

Per fare l’lnterior Designer bisogna possedere almeno un diploma di maturità di architettura, altrimenti meglio una laurea in disegno industriale. Successivamente è preferibile frequentare un master professionale in design.

  1. Affiliate Marketing. Il “mercato delle affiliazioni” consiste in un legame tra 3 soggetti: Le aziende (Inserzionisti) che vogliono pubblicizzare il proprio prodotto pagano i proprietari dei Siti Web (Publisher), di una Pagina Facebook o altro, per ogni visitatore (consumatore) che compie un’azione specifica, come ad esempio l’acquisto di un prodotto, tramite un link di affiliazione.

Il primo programma di affiliazione si dice sia stato di Amazon.it, che oggi paga fino al 10% sulle vendite prodotte.

Comunque vi consigliamo altri 2 programmi di affiliazione, tra i più noti e affidabili in rete, che sono: Zanox e ShareASale.

Per approfondire: I 6 migliori programmi di affiliazione online

  1. Programmatore. In inglese “Developer” è un libero professionista che, tramite le giuste competenze di programmazione, ha la capacità di creare o modificare software per pc o dispositivi mobili. non è un lavoro semplice, neanche per chi ha studiato molto, ma serve tanta esperienza in questo settore.

I guadagni sono alti, ma bisogna conoscere molto bene i linguaggi di programmazione come l’HTML 5, CSS 3, Java, PHP ed altro.

  1. Medico online. Diventare medico non è affatto semplice, poichè richiede tanto studio quanta esperienza. Ma vediamo quali sono i passaggi per svolgere questa professione.

Prima di tutto la formazione richiede la laurea in medicina, deella durata di 6 anni. Successivamente bisogna svolgere uno stage presso strutture professionali sanitarie come un’azienda ospedaliera, ASL o altrimenti in uno studio medico autorizzato con il Servizio Sanitario Nazionale. Infine, in base alla specializzazione che desiderate svolgere (pediatria, chirurgia ecc), è necessario un corso post-laurea della durata di minimo 2 anni.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Svolgere questa professione online conviene poichè si ha la possibilità di raggiungere moltissimi utenti ,in tutta Italia e non solo, dal proprio studio.

  1. eBook. Se ti piace scrivere questo potrebbe tra le migliori idee per mettersi in proprio oggi, dato che viene considerato come vero e proprio libro digitale. L’unica cosa bisogna conoscere i linguaggi base come l’HTML e CSS, perchè l’eBook è come un sito in cui il lettore può navigare tra un click e l’altro. Altrimenti ci sono dei programmi che facilitano la creazione di eBook professionali come Mobipocket.

Per pubblicare, un proprio e-book, ci si può affidare sia sul famoso Kindle di Amazon, sia sul Kobo Store.

L’investimento, in questo caso, è il tempo che si impiega nella creazione dell’eBook. Per quanto riguarda i guadagni naturalmente dipende da quanti ne vendi, con il vantaggio di poterlo vendere per sempre.

  1. Infoprodotti digitali. Un infoprodotto, simile all’ebook, è un prodotto digitale che contiene informazioni, in modo estremamente esaustivo, su di un determinato settore o argomento. Lo scopo dell’infoprodotto è quello di aiutare a risolvere un bisogno comune nonchè può insegnare a fare qualsiasi cosa nel migliore dei modi.

L’investimento per creare un infoprodotto digitali sono 2: Il giusto materiale tecnologico per poter utilizzare software di scrittura, video e immagini; Il tempo di realizzare l’infoprodotto.

Il vantaggio è quello di poter vendere la nostra creazione tutto in formato digitale, in tutta Italia tramite spedizioni e soprattutto, dato che è una tua creazione, per sempre. L’unico accorgimento da considerare sono le tasse, di cui molti esperti del settore sostengono di dover aprire la Partita IVA al superamento dei 5.000 euro di fatturato all’anno. Il miglior modo di vendere un infoprodotto è tramite il Google PlayStore o iBookstore. Insomma se sei ancora indeciso su quali idee per mettersi in proprio scegliere, se hai la passione per la scrittura, questa opzione potrebbe fare al tuo caso.

  1. eBay o Etsy. Se ti piace la compravendita puoi scegliere di aprire un negozio su eBay, per vendere qualsiasi cosa di commerciale. Altrimenti su Etsy puoi vendere prodotti da te creati in tutto il mondo, purchè siano originali.

Il vantaggio è che puoi operare con il tuo business in ogni parte del pianeta, ma ultimamente sono state introdotte delle piccole tasse sulle vendite e se il tuo business supera i 5.000 euro all’anno è obbligatoria la Partita IVA. Per maggiori info ti consiglio di contattare un Dottore commercialista di fiducia.

Per vendere le proprie creazioni con la massima fiducia, oltre ad Etsy, si può utilizzare anche Amazon.it. Se vuoi iscriverti alla sezione “Handmade at Amazon” fai clic qui.

Altrimenti, su eBay puoi inserire le tue creazioni originali, fatte in casa, in maniera semplice e soprattutto Gratuita.

Lettura consigliata: Cosa vendere per guadagnare soldi online

  1. Social Media Marketing. È quella disciplina che si occupa di generare vendite tramite i migliori social media online come Facebook, Twitter, Youtube e tanto altro. Infatti con questa moda che le persone scelgono di interagire tramite i social network spinge sempre più le aziende a focalizzare gli obiettivi dell’impresa in questi Social sia per migliorare la conversazione con i clienti, sia per aumentare il fatturato dell’azienda.

Una figura professionale che opera in questo settore è il cosiddetto Social Media Manager.

Per approfondire: Come guadagnare con Facebook

  1. Social Media Manager. Le aziende affidano la comunicazione con gli utenti nel web ai Social Media Manager, che si occupano di riportare i fini dell’aziende sui social network con una certa strategia di comunicazione per aumentare le vendite dell’attività.

Per diventare un Social Media Manager, ed avere ottime soddisfazioni, è preferibile avere una delle seguenti lauree in Scienze delle comunicazioni o sociologia. Altrimenti puoi leggere libri, frequentare corsi professionali oppure puoi consultare i tanti blog di nicchia presenti in rete. I guadagni per questa “nuova professione” possono essere molto alti, ma dipende dall’importanza dell’azienda che ti paga. In questo momento, il Social Media Manager, è tra le migliori idee per mettersi in proprio online.

  1. Sito Web o Blog. Gli esperti dicono che il numero delle persone con accesso ad internet si raddoppierà nei prossimi dieci anni, favorendo i proprietari di portali web. Diciamo quindi che il mercato di Internet deve ancora crescere tantissimo, ma ci vuole ancora del tempo.

Leggi anche: Come diventare Blogger di professione

per creare siti web bisogna conoscere i seguenti linguaggi di programmazione: l’HTML e CSS. Tuttavia ci sono siti e programmi, come WordPress e Blogger, che facilitano la creazione e pubblicazioni di nuovi siti web, in maniera totalmente gratuita e senza l’obbligo conoscere i linguaggi di programmazione sopracitati. L’unica pecca è che, in questo modo, non si riesce a creare un blog professionale.

Infatti, per aprire un blog di successo, o sito web professionale, bisogna necessariamente acquistare un dominio personale ed un hosting (spazio web per archiviare le pagine Internet del sito). Le migliori società online, che offrono questi servizi, sono: Aruba, GoDaddy e SiteGround. Per approfondire leggi la nostra recensione su SiteGround.com (il miglior hosting al mondo).

Inoltre un blogger professionista deve comunicare costantemente con i propri clienti, ad esempio sui nuovi prodotti o servizi in uscita, tramite la creazione e gestione di una newsletter, ovvero la lista delle e-mail dei propri clienti. Al momento il miglior Sito che offre questo servizio, di gestione di una Newsletter, è sicuramente “Getresponse.it”. Clicca qui per collegarti con la Home page ufficiale di GetResponse.

19 Assistente Virtuale. Detto anche Virtual Assistant ha il compito di risolvere i problemi, di un imprenditore o professionista, tramite supporto via internet.

Un assistente virtuale online può svolgere la sua professionista in uno o più specializzazioni come ad esempio per i viaggi, gestione di un sito, problemi per pc o dispositivi mobili, social media manager, internet marketing, gestione delle spese e tanto altro.

Se ti interessa ci sono dei corsi completi a pagamento per diventare degli ottimi Assistenti virtuali online.

  1. Organizzatore di viaggi. Conosciuto anche come agente di viaggi si occupa di pianificare e programmare tutte le fasi di un viaggio. Per diventare un’organizzatore di viaggi non è obbligatoria la laurea, tuttavia risulta fondamentale sapere la lingua inglese e spagnola, nonchè un diploma nel campo turistico.

Questa attività può essere svolta anche esclusivamente online. Per questo motivo le spese di avviamento e gestione sono molto basse. Mentre per i guadagni, generati dalla percentuale dei pacchetti e servizi venduti, possono essere molto interessanti se l’agenzia è ben avviata e crea pacchetti viaggi su misura. In genere la percentuale di un’agenzia può variare dal 5% al 40%. Se ti piace viaggiare, tra tutte queste idee per mettersi in proprio presentate in questo post, scegli questa opzione.

Per guadagnare si deve collaborare con i migliori siti web affidabili e sicuri come: Expedia, eDreams, Booking.com e Hotels.com.

Opzioni commerciali

Opzioni commerciali sui modi di mettersi in proprio

  1. Pasticceria. Ci sono molte persone che sognano di aprire una pasticceria, ma non è tutto oro quel che luccica perchè ci sono molti requisiti da tener conto.

Prima di tutto la formazione prevede di aver frequentato o una scuola alberghiera, o altrimenti un corso professionale riconosciuto dalla Regione. Poi disporre di tutti i requisiti morali ed avere almeno 2 anni di esperienza in una pasticceria. Per quanto riguarda la burocrazia è molto importante, trovata la giusta location, il sopralluogo della ASL, aver svolto un corso HACCP, iscrivere l’attività al Registro delle Imprese, iscrizione all’INPS e INAIL e affidare i conti economici ad un Dottore Commercialista.

Per aprire una pasticceria ci vogliono in media 50 mila euro con un ottimo potenziale di guadagno. Per maggiori info clicca qui per scoprire quanto guadagna un pasticcere al mese.

  1. Cake Designer. Tecnicamente è l’arte di fare i dolci, tramite paste e torte decorative. È un nuovo mestiere che si sta espandendo in tutto il mondo soprattutto grazie a pasticceri influenti come buddy Valastro, di origini Siciliane, con il suo famoso Reality Show de “Il Boss delle torte”.

Per fare questo lavoro serve tanta passione quanta esperienza. Infatti bisogna frequentare un corso professionale di cake designer e fare tanta gavetta, prima di iniziare una propria attività commerciale. Inoltre i guadagni sono molto interessanti.

  1. Settori del futuro. Aprire un’azienda che opera in un settore del futuro potrebbe essere sicuramente un’ottima idea. Proprio come l’esempio di Steve Jobs che, credeva nel potenziale dei Personal Computer quando ancora pochissimi ne parlavano, infatti alla fine ha avuto ragione più volte con la sua Apple Computer.

I settori su cui puntare sono molti, io ve ne cito alcuni dei più influenti come la domotica, robotica, Internet of Things, sanità, risorse rinnovabili, riciclaggio rifiuti, lusso ecc. Queste ultime sono tutte delle ottime idee per mettersi in proprio in questo momento.

  1. Produzione Pellet. In Italia si stanno diffondendo sempre le stufe con alimentazione in pellet, che, per chi non lo sapesse, è un concentrato cilindrico di piccole dimensioni composto da segatura essiccata e ben compatta. C’è da dire che, tra tutte le “idee per mettersi in proprio” presenti in questo articolo, questa opzione è tra le più costose da mettere in pratica.

Un impianto completo è costituito da più reparti quali: Raccolta, essiccazione, miscelazione, macinatura grossolana, pressatura, raffreddamento e imbustamento.

Per avviare un impianto completo di produzione pellet occorrono molti soldi, dai 400.000 ai 3 milioni di euro, ma i guadagni possono essere molto alti.

Ecco i prezzi medi del pellet su Amazon.

“Investire è sempre un rischio: più aumenta il rischio più aumenta il potenziale guadagno.”

25. Pensioni per animali domestici. Oggi avviare questo tipo di attività risulta essere un ottimo investimento dovuto sia all’aumento degli animali domestici, sia per assicurare alle persone, soprattutto quelle che viaggiano molto, la giusta sicurezza per il proprio animale a quattro zampe.

l’investimento iniziale è abbastanza alto e ci vogliono oltre i 100.000 euro, poichè serve tanto terreno e posizionato fuori città. La gestire di questa impresa, secondo la nostra opinione, è adatta per chi ama gli animali, perchè non è così semplice come sembra. Per quanto riguarda i guadagni.

Il sito Grandearca.it è un ottima pensione per cani e gatti da scegliere. E su Justdog.it puoi iscrivere la tua pensione per animali, poichè è un ottimo motore di ricerca per pensioni di animali domestici.

Inoltre su Accademiadomani.it è possibile seguire un corso online per l’addestramento cinofilo, con il rilascio finale di un attestato, al prezzo di 19,99€.

  1. Allevamento di lumache. Non tutti conoscono il potenziale di questa attività commerciale, probabilmente perchè è un business poco comune. però questo settore sta crescendo sempre più, poichè le richieste delle lumache da terra aumentano per gli importanti benefici nutrizionali di cui dispongono.

L’elicicoltura potrebbe essere un’ottima scelta di investimento, tra tutte queste idee per mettersi in proprio, poichè se si dispone di un terreno il costo per l’avviamento si aggira intorno ai 20000 euro con guadagni molto interessanti.

Naturalmente per avviare questa attività è necessario conoscere bene la condizione di vita ideale per favorire la giusta crescita delle chiocciole. Così, una volta decisi, bisogna rispettare la burocrazia necessaria per iniziare questo business.

Consigliato: Come allevare lumache in casa

  1. Coltivare Aloe. L’Aloe Vera è una pianta grassa che contiene al suo interno una classe di zuccheri detti “Mucopolisaccaridi”, con il vantaggio di regolare il sistema immunitario grazie alla produzione di globuli bianchi.

Per iniziare la coltivazione della “pianta miracolosa” bisogna innanzitutto disporre di un terreno, avere almeno le conoscenze basi dell’agricoltura della pianta e contattare il proprio commercialista ,o esperto del settore, per consulenze sui possibili incentivi dalla propria Regione nonchè sugli aspetti burocratici.

Leggi il libro “La Vera Aloe: Il Segreto del Benessere” di Luca Cancian, che spiega come l’aloe vera può migliorare la salute in maniera totalmente naturale sia in campo preventivo, sia per curare malattie patologiche.

  1. Autolavaggi. Con il passare degli anni le macchine saranno sempre di più perciò potrebbe essere un’ottima idea avviare questo tipo di impresa.

L’investimento iniziale parte da minimo 50 mila euro, con ricavi molto interessanti. Per aprire un car-washing bisogna iscrivere la nuova società al Registro delle Imprese, Inail e Inps poichè si necessita spesso di personale. Per abbattere i costi del personale si può optare per l’autolavaggio self-service (a gettoni), ma i costi delle attrezzature sono molto alte.

  1. Impresa di pulizia. Opzioni di servizi idee per mettersi in proprio Uno dei mestieri più antichi del mondo di cui ancora oggi è molto richiesto nelle case, negli uffici, nei condomini, per le strade e tanto altro.

É un impresa semplice da avviare e da gestire. L’investimento iniziale non è alto e offre ottimi guadagni solo se si lavora bene e con costanza. I requisiti necessari sono la partita IVA all’Albo degli Artigiani tramite Camera di Commercio, l’iscrizione all’INPS e INAIL e almeno un esperto in disinfestazione e derattizzazione.

  1. Chiosco. Questa struttura viene costruita in piazze o centri urbani al alto passaggio pedonale. Principalmente vendono beni di consumo primario, panini e hot-dog, o altrimenti prodotti commerciali sportivi, turistici, prodotti tipici e tanto altro.

Ma quanto costa aprire un chiosco? Per un chiosco di media grandezza ci occorrono 10.000 euro e fino ai 30.000 per quelli molto grandi. Per attenuare i costi di avviamento puoi consultare il portale Contributi Regione per cercare di ottenere agevolazioni, grazie ai prestiti a fondo perduto.

  1. Ristorante pizzeria. Queste attività sono quelle che resisteranno anche in futuro perchè prima di tutto il cibo è un bene primario, in più la cucina e la pizza sono la vera forza tradizionale del bel paese.

Aprire un ristorante e/o pizzeria non è semplice, sia da un punto di vista burocratico che economico. Infatti è necessaria la licenza di somministrazione alimenti e bevande, visione ASL, controlli di HACCP (per l’igiene), iscrizione all’INAIL e INPS poichè si necessitano di collaboratori e Partita IVA. Per aprire un ristorante o pizzeria, di media grandezza, servono rispettivamente almeno 120.000 e 100.000 euro. Un ottimo sito di cucina e soprattutto per la pizza è Ricetta Gourmet.

Leggi anche: Come Aprire una Pizzeria a Roma: I 10 passaggi essenziali

  1. Gelateria. La gelateria è ormai adatta solo a professionisti del gelato artigianale, poichè la concorrenza è sempre alta e si tonde sempre ad innovare. Collegati qui per info sui corsi di gelateria.

Chiaramente la gelateria è adatta specialmente nelle stagioni calde, di solito si apre in primavera fino fine autunno. L’investimento parte dai 70.000 euro e i guadagni sono molto interessanti.

Per aprire una gelateria, oltre alle comuni procedure burocratiche come la Partita IVA, è molto importante l’HACCP per l’igiene alimentare.

  1. Gioielleria. Tra tutte queste idee per mettersi in proprio questa è sicuramente la più dispendiosa da avviare, ma i guadagni molto spesso sono molto interessanti. Perciò se avete intenzione di aprire una gioielleria sappiate che è una scelta tanto rischiosa quanto però appassionante.

Per aprire una gioielleria serve un punto strategico e di passaggio. Successivamente bisogna mettere in pratica tutte le condizioni burocratiche necessarie per aprire l’attività. In questo caso l’investimento iniziale, per una buona gioielleria, parte dai 250.000 euro. Ti consiglio, se non puoi disporre di tutto questo denaro, di avviare l’impresa esclusivamente online, tramite un e-commerce come Swarovski.com, o a limite aprire in franchising.

  1. Paninoteca. Il successo di questi locali commerciali è quello di offrire pasti veloci (fast-food), adatti per questa società con giornate molto impegnative.

Aprire e gestire questo tipo di attività non è complicato ma richiede del tempo per rispettare tutta la burocrazia per l’adesione dell’ASL e corso HACCP per l’igiene.

L’investimento medio si aggira intorno ai 90 mila euro con potenziali guadagni molto favorevoli solo se si sceglie un punto strategico ad alto passaggio pedonale.

Consigliato: Come diventare food blogger

  1. Negozio abbigliamento. Se ti piace la moda questa potrebbe un’ottima alternativa tra le tante idee per mettersi in proprio.

Il capitale da investire non è proprio basso, dipende soprattutto dalla grandezza del locale e dalla qualità dei prodotti da commerciare. Tuttavia per avviare un piccolo negozio di capi di abbigliamento ci vogliono almeno 20.000 euro.

Un consiglio che dobbiamo darti, per attenuare il capitale iniziale di investimento, è quello di puntare su un e-commerce (negozio online) o altrimenti, ancora più semplice, aprire un negozio su eBay. Per scoprire come aprire un e-commerce, passo dopo passo, clicca qui.

  1. Catering. Se ti appassiona la cucina avviare questa attività commerciale potrebbe essere un’opzione ragionevole e conveniente, tra tutte queste idee per mettersi in proprio.

Chi Gestisce questo business ha lo scopo di organizzare tutta la parte dei pasti di un qualsiasi evento come per una cerimonia, una festa, un compleanno, un evento aziendale e tanto altro. Sicuramente un settore che non conosce crisi, ma non è così semplice da avviare e gestire. Infatti per aprire questa impresa servono oltre i 100 mila euro e bisogna rispettare molte norme per l’igiene tramite autorizzazione ASL e corso HACCP.

Molto noto in questo momento Justeat, per le consegne a domicilio di moltissimi tipi di cibi.

Opzioni per offrire servizi

Lezioni di canto

  1. Lezioni di musica e canto. Questo per molti è un mestiere affascinante che regala tante soddisfazioni con tanto di carriera. Per essere maestri alle elementari serve una laurea in scienze della formazione. Se invece si vuole diventare professori di musica bisogna avere o una laurea in musicologia, oppure un corso di almeno 3 anni in un conservatorio di musica, seguito da un anno di Tirocinio Formativo Attivo (TFA).

L’investimento in questo caso consiste tutto nel tempo della formazione e abilitazione all’insegnamento, per un mestiere tanto bello quanto remunerativo.

  1. Dietista. Questo mestiere professionale va tantissimo ultimamente, grazie a questa moda di mangiare sano e salutare. Per svolgere questa professione si necessita almeno di una laurea triennale in dietistica o biologia e ancora meglio una specialistica in scienze dell’alimentazione.

I guadagno sono molto interessanti, per svolgere principalmente consulenza alimentare dei clienti. Per trovare lavoro vai sul sito dell’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica su adiitalia.net.

  1. Centro Fitness. Il termine fitness fa riferimento ad una buona forma psico-fisica di un individuo. I centri fitness fanno si che, il partecipante, raggiunga un giusto equilibrio di stato fisico e mentale, non a caso si dice “mens sana in corpore sano”.

Per aprire un centro fitness, procedimento simile alla palestra, serve un collaboratore con un dottorato in Scienze Motorie, o anche un diploma all’ISEF, ma per maggiori info i conviene informarti presso la Camera di Commercio più vicina. Successivamente bisogna frequentare un corso HACCP, avere l’idoneità dell’ASL, la certificazione SAB e l’iscrizione alla SIAE per riprodurre musica con eventuali diffusori. Infine aprire la Partita IVA con società iscritta al Registro delle Imprese.

In questo caso l’investimento parte dai 100.000 euro, compresa di attrezzature per body building e fitness, con un ottimo potenziale di guadagno.

  1. Asilo nido. Se hai già lavoratore per i bambini e sei ancora indeciso su quali idee per mettersi in proprio scegliere questa potrebbe essere un’ottima alternativa per avviare un’attività redditizia. L’ideale è l’aver studiato pedagogia, che si occupa sia dell’educazione scolastica e comportamentale.

Aprire un asilo nido conviene per l’aumento costante delle domande di iscrizione per i bimbi, dato che negli asili comunali italiani c’è posto soltanto per il 20% dei bambini. L’investimento iniziale si aggira sui 40.000 euro, ma i guadagni spesso sono importanti. Per ottenere eventuali incentivi o agevolazioni per le imprese collegati sul sito dell’EuroGroup.

  1. Servizio Limousine. Festeggiare un evento in una limousine è la moda di oggi. I marchi più famosi sono: Chrysler, Lincoln, Hummer e Cadillac. Se non hai molti soldi con 30 mila euro puoi comprarti una buon usato. Altrimenti ci vogliono almeno 60 mila euro per una nuova macchina, fino ai 150 mila euro per una Hummer.

I requisiti per svolgere questo mestiere sono: Patente B, possesso del Certificato di abilitazione Professionale (Cap), iscrizione alla Camera di Commercio nel ruolo di conducente professionale. Per i guadagni si prevede un buon guadagno annuale, se si lavora regolarmente.

  1. Ludoteca. Per avviare questa impresa si necessitano di conoscenze delle varie attività e regole ludiche.

I guadagni e gli investimenti non sono alti, ma è un’attività molto semplice da gestire. Quello che ti serve è uno staff competente e un locale ampio per svolgere attività come la pittura, giochi, giochi da tavolo e tanto allo scopo di istruire e intrattenere i bambini nel miglior dei modi.

Molto importante è lo svolgimento di un corso HACCP per l’igiene.

  1. Tutto fare. Se non hai lavoro, ma sei indeciso su quali idee per mettersi in proprio scegliere, puoi decidere di diventare un tuttofare. Il vantaggio è che difficilmente ti troverai senza lavoro, perchè se ti offri per qualsiasi mansione hai più probabilità di trovare sempre qualcosa da fare.

Per svolgere questa opzione puoi offrirti inizialmente ai residenti della tua zona, o inserire annunci online. Non prima però di aver comprato tutte le attrezzature necessarie come una macchina, utensili da lavoro e altri attrezzi di prima necessità. A questo punto puoi iniziare a svolgere questo mestiere e, una volta che ti sei creato una certa clientela, puoi pensare di metterti in regola con un nome più identificativo.

  1. Riparatore di prodotti tecnologici. Se ti piace questo settore potrebbe essere un’ottima idea fare riparazioni e assistenze per prodotti tecnologici tipi: PC, smartphone, tablet, console, recupero dati, assistenza in software ecc.

Per avviare questa attività serva necessariamente un laboratorio con tanto di attrezzature adatte.

  1. Corsi di informatica per bimbi e anziani. Organizzare corsi di informatica è un mestiere che richiede alcuni titoli di studio legati al funzionamento del computer. Se non hai le giuste competenze puoi decidere di assumere un insegnante proprio come un’attività imprenditoriale.

L’investimento economico consiste nell’allestire il locale e comprare tutte le attrezzature necessarie, con un ottimo potenziale guadagno se si dispongono di molti clienti facendo tanta pubblicità e passaparola.

  1. Lavanderia a gettoni. La lavanderia self-service è un’attività che ha il compito di lavare, asciugare ed eventualmente stirare tutti i tipi di abbigliamento classico. Questi negozi vanno molto vicino a scuole universitarie, caserme militari, nei centro città, uffici e centri commerciali.

Per aprire una lavanderia a gettoni bisogna iscrivere la propria attività all’Albo degli Artigiani, far visionare il locale dall’ASL per l’idoneità igienica e servono più di 60.000 euro. Altrimenti puoi scegliere di aprire tramite un franchising, che in questo modo puoi attenuare il costo d’investimento iniziale intorno ai 25 mila euro. I guadagni non sono proprio alti, però le spese fisse sono basse poichè non si necessita di personale specializzato.

  1. Organizzatore eventi. Questa professione non è così semplice come sembra, poichè, organizzare un evento, richiede molto impegno e attenzione di modo che vada tutto in programma con, delle volte, mesi di preparazione anticipata.

Gli eventi che si possono organizzare sono: Una Cerimonia, il lancio di un nuovo prodotto, una fiera, un seminario e tanto altro.

L’organizzatore, in base al budget, si occupa di: Trovare la giusta location, di tutto il materiale necessario, gestire il buffet tramite un catering, servizio fotografico e quant’altro ancora. I guadagni per questa professione sono nella media. Dai un’occhiata Nosilence che gestisce eventi da molti anni.

Consiglio: Su Vegaoo puoi acquistare tutto ciò che ti serve per organizzare compleanni o eventi a prezzi veramente molto bassi.

  1. Servizi per gli anziani. Ci sono tanti modi per soddisfare i bisogni degli anziani come ad esempio una casa di cura, assistenza domiciliare per disabili, servizi infermieristici a domicilio, veglia notturna in ospedale, fare la badante, montaggio montascale e tanto altro.

tutti queste soluzioni sopraelencate richiedono comunque una certa formazione soprattutto per i servizi sanitari nonchè quelli assistenziali.

  1. Brand di abbigliamento. Se la moda è la tua grande passione questa potrebbe rivelarsi una delle migliori idee per mettersi in proprio. Prima però di avviare questo tipo di impresa si necessita della giusta formazione ed esperienza, che ti permettono di realizzare un business plan (progetto d’impresa) della tua idea.

Una volta valutato positivamente il tuo progetto puoi iniziare tutte le pratiche che richiede la burocrazia ed iniziare la tua attività personale. Un problema dei nuovi marchi di abbigliamento è la scarsa popolarità e affidabilità. Per ovviare a questo puoi puntare su due alternative:

  1. Pagina Facebook. Grazie a questo social puoi creare una pagina con il titolo del tuo marchio e pubblicare tutti i tuoi prodotti. Per aumentare il numero di fan alla tua pagina puoi invitare i tuoi amici oppure promuovere la tua pagina a partire da qualche spicciolo al giorno grazie a Facebook Ads.
  2. Sito Web. Molti sono diventati famosi grazie alla creazione di un personale sito web/blog. Dai un’occhiata al sito ufficiale della fashion blogger Chiara Ferragni visitato da milioni di persone ogni mese. Per aumentare le visite al sito un’ottima soluzione è Google Adwords, che ti posiziona automaticamente alle prime posizioni su Google, pagando qualche euro al giorno.

Consigliato: Come diventare fashion blogger di successo

  1. Aprire un ingrosso. Un ingrosso è un deposito di beni, solitamente di uno specifico settore, da vendere esclusivamente ad imprenditori che vendono poi al dettaglio.

L’investimento dipende principalmente da due fattori: La grandezza del magazzino e dal tipo di settore in cui si opera. Generalmente ci occorrono bei soldi per creare un magazzino completo dei prodotti necessari. Per quanto riguarda i guadagni, se si adottano le giuste tattiche, possono essere molto interessanti.

Collegati qui per conoscere tutti i requisiti necessari per avviare un commercio all’ingrosso

Altre idee

Altri lavori per aprire un impresa

  1. Disc Jockey. Il DJ è una figura professionale nel mondo musicale. Può compiere diverse mansioni come ad esempio creare playlist per un evento specifico fino alla pubblicazione di un proprio album come l’esempio del nostro Gigi D’agostino.

Per fare il DJ bisogna innanzitutto avere almeno il materiale base composto da: Mixer, Giradischi, cuffie professionali, Casse, Programma per il Mix e ultimamente utilizzano dei notebook di alte prestazioni come il MacBook.

L’investimento per comprare le attrezzature da Deejay non è alto e per quanto riguarda i guadagni per una prestazione si può guadagnare dalle decine di euro alle migliaia, dipende tutto da quanto sei noto.

  1. Personal shopper. È un vero e proprio consulente per gli acquisti, che accompagna il cliente nei negozi dando consigli e informazioni su quali prodotti comprare. Queste consulenze possono essere svolte in ogni settore, ma soprattutto va molto nella moda e arredamento.

Per diventare dei personal shopper serve tanto studio ed esperienza nel settore in cui si opera. Alcune volte risulta vantaggioso conoscere altre lingue come l’inglese, spagnolo, francese, arabo e cinese. Poichè ci sono dei ricchi stranieri che raggiungono il nostro paese semplicemente per fare shopping in negozi di lusso.

Consiglio: Per imparare le lingue più importanti, fondamentali per poter svolgere questa professione, vi consigliamo di affidarvi al portale di “Accademiadomani“, in cui sono disponibili moltissimi tipi di corsi online di lingue straniere, preparati dai bravissimi docenti del sito web ufficiale.

In questo caso l’investimento economico è basso e i guadagni sono molto interessanti.

  1. Tatuaggi e Piercing. Il tatuatore è un mestiere che sta andando tantissimo ultimamente, per via della moda dei tattoo.

Il business intorno ai tatuaggi oggi è molto profittevole e per svolgere questo mestiere serve comunque tanta formazione quanta esperienza. Per diventare un tatuatore bisogna aprire Partita IVA e iscriversi al Registro delle Imprese.

Se ti interessa questo tipo di attività vai sul sito dell’Associazione Piercers e Tatuatori Professionisti Italiani Portale.aptpi.org.

  1. Investigatore privato. Per poter svolgere questo mestiere non è affatto cosa semplice, infatti richiede una laurea triennale in una di queste facoltà: Giurisprudenza, Scienze delle investigazioni, Scienze politiche, Psicologia a indirizzo Forense, Sociologia e Economia. Poi bisogna fare praticantato, di almeno tre anni, in un’agenzia investigativa professionale. In più bisogna frequentare un corso di specializzazione riconosciuto dal Ministero dell’Interno. A questo punto si può richiedere la licenza da investigatore alla Prefettura, versando una cauzione di 20 mila euro per la propria sede operativa. Infine ottenuta la licenza bisogna avere costantemente la fedina penale apposto e frequentare ogni tre anni corsi di aggiornamento.

Insomma diventare investigatori privati non è semplice, ma si può guadagnare fino a 1500 euro al giorno.

  1. Massaggiatore esperto. Per diventare un massaggiatore esperto non è facile poichè bisogna necessariamente frequentare dei corsi professionali.

I massaggiatori possono guadagnare dai mille euro al mese fino ai 10 mila euro al mese in base alle competenze e al numero di clienti da soddisfare. Puoi inizialmente fare massaggi a casa, in privato, ma conta che bisogna mettersi in proprio il prima possibile, per stare a posto con la legge e dormire tranquilli, aprendo la Partita IVA e pagare le tasse sui guadagni maturati.

  1. Pittore edile. Un lavoro tradizionale che, anche se non è più richiesto come prima, oggi va molto per le ristrutturazioni e altre mansioni occasionali.

L’investimento non è alto ma le richieste purtroppo hanno visto tempi migliori. In effetti c’è stato un calo un po in tutto il settore dell’edilizia, perciò oggi molti pittori per vivere svolgono tre tipi di mansioni: Imbiancatura, tinteggiatura e decorazione anche con carta da parati.

Per avviare questa impresa bisogna aprire la Partita IVA, iscriversi all’INAIL e INPS e registrare la società nel Registro delle Imprese tramite Camera di Commercio.

  1. Baby Sitter. Sappiamo tutti chi è e cosa fa una baby sitter, ma quanto si guadagna con questo mestiere? Di solito un baby sitter mediamente prende sui 10 euro ad ora, ma questo dipende da altri fattori quali il numero dei bimbi da guardare e dall’orario (la notte guadagna di più).

per trovare lavoro puoi spargere la voce ai tuoi vicini o parenti, altrimenti puoi inserire degli annunci su Kijiji o Subito.it.

  1. Pet Sitter. Un tipo lavoro sempre più presente in Italia e nel mondo. Dovuto soprattutto all’aumento degli animali domestici in casa. La maggior parte degli animali che bisogna assistere, in mancanza dei padroni, sono cani e gatti.

Il lavoro è semplice e per nulla stressante, soprattutto per gli amanti degli animali. Sul sito di dogbuddy.com puoi diventare un dog sitter vero e proprio in modo veloce.

  1. Cuoco personale. Detto anche cuoco a domicilio è una professione che è nata da poco e si sta diffondendo moltissimo soprattutto nelle città.

Per poter svolgere questo lavoro chiaramente bisogna avere già molta esperienza nella ristorazione. Poichè lo chef a domicilio deve fare la spesa, servire gli ospiti a tavolo e in più deve sistemare tutta la cucina e sala pranzo.

Quindi è come fosse una vera e propria attività, dove lo chef si deve affidare a dei camerieri e se necessario ad un aiuto cuoco.

Leggi i requisiti per avviare un’attività di ristorazione a domicilio.

  1. Sartoria. É un tipo di attività che interessa molte persone, per lo più donne. Ma i tempi sono cambiati e conviene ancora fare la sarta? diciamo che in questi ultimi anni si sono adattate aprendo dei servizi sartoria nei centri commerciali o nei centro città, con il compito di riparare capi di abbigliamento in tempi brevi.

Un’ottima soluzione è quella di aprire una propria bottega. Ma se i prezzi dei macchinari e accessori sono troppo alti si può optare per un franchising, con la pecca di rispettare i loro accordi.

Consiglio. Detto questo, se avete deciso di mettervi in proprio, con una di queste attività sopracitate, ci sono 2 modi per farvi pubblicità:

  • Pubblicità online. Una prativa che non può mancare per una nuova impresa, sfruttando Internet tramite l’utilizzo dei Social Network, sito web professionale, blog, Google AdWords e Facebook Ads;
  • Pubblicità offline. Molto importante per informare i residenti che abitano vicino la vostra sede operativa l’inizio della vostra nuova attività commerciale, tramite il classico volantinaggio. Su “Fasterprint.com” è possibile scegliere e personalizzare tra tantissime forme di biglietti da visita, volantini e pieghevoli a prezzi scontatissimi.

Prima di terminare ti consiglio di leggere altri post molto interessanti:

Idee per mettersi in proprio: le conclusioni

Conclusioni delle idee per mettersi in proprio

Siamo giunti al termine di questo post e spero tanto che ti sia stato di grande aiuto.

Tra tutte queste “idee per mettersi in proprio” ti consiglio di scegliere l’attività, o di svolgere un mestiere, che più ti appassiona. perchè se fai ciò che ti piace, solo in questo caso, puoi fare un qualcosa di veramente unico e migliore.

Lettura consigliata:

Molto interessante questo libro intitolato: “Padre ricco, padre povero“ un bestseller da leggere assolutamente di Robert T. Kiyosaki disponibile ora su Amazon.

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: