La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Agevolazioni prima casa e trasferimento della residenza

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Io nel 2013 ho acquistato una casa con le agevolazioni prima casa in quanto non proprietario di altre abitazioni, però in questa casa ci abitano i miei genitori senza nessun tipo di contratto o usufrutto: invece, io ho sempre abitato in casa presa in affitto sempre nello stesso comune dove ho acquistato questa casa.

In questi giorni alcune persone mi hanno riferito che non avendo trasferito la residenza presso quell’immobile acquistato e di conseguenza non essendo quella casa abitazione principale potrebbe arrivarmi un accertamento dall’Agenzia delle entrante e potrei pagare la sanzione per aver usufruito di questa agevolazione Purtroppo io non ne sapevo nulla: il notaio si occupò di tutto senza avermi detto di queste agevolazioni e delle conseguenze in mancanza dei requisiti.

Ad oggi però non mi è mai arrivato nulla da parte dell’Agenzia delle Entrate: non so quindi se è vero quanto riferitomi dalle persone.

Quello che le è stato riferito è vero fino ad un certo punto: il requisito necessario per fruire delle agevolazioni cosiddette prima casa è rappresentato dall’effettivo trasferimento della residenza nel comune in cui si trova l’immobile entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto, con irrilevanza di un successivo spostamento della residenza (Cassazione 4603/2014).

Pertanto, se lei ha trasferito, nel termine dei 18 mesi dall’acquisto, la residenza nel Comune dove è ubicato l’immobile per il quale ha fruito delle agevolazioni, sta a posto.

Comunque, l’Agenzia delle entrate può notificare un avviso di accertamento per il recupero delle agevolazioni fiscali godute senza averne diritto, con relative sanzioni, entro tre anni dalla scadenza dei 18 mesi a disposizione dell’acquirente per il trasferimento della residenza nel comune dove si trova l’immobile.

13 febbraio 2019 · Andrea Ricciardi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter – Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: