La rete del Portale Italiano è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.Per richiedere rimozione o inserimento articoli clicca qui

Arriva a Catania “Unicomics Festival del Fumetto di Parte”

Finanziamenti bei

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

Arriva a Catania “Unicomics Festival del Fumetto di Parte” il primo festival del fumetto satirico e politico organizzato dagli studenti universitari di Unict.
Tantissimi artisti, da Zerocalcare agli studenti dell’ Accademia di Belle Arti di Catania, per tre giorni ricchi di eventi.
Si svolgerà da mercoledì 16 ottobre a venerdì 17 ottobre, all’ interno dei locali dell’Aula Studio Dusmet del Dipartomento di Scienze Politiche, ma l’evento è aperto alla città e prevede migliaia di partecipanti.
Gratuito e aperto a tutti, immaginato e realizzato dagli studenti del “Coordinamento Universitario” e dal “Progetto UniLab – centro di studi e ricerca” si svolgerà in tre giornate tematiche in cui attraverso le arti illustrate principalmente, ma anche dibattiti, incontri e presentazioni di libri, si tratteranno i temi dell’ attualità socio-politica.
“Abbiamo scelto 7 temi al centro della contemporaneità: contraddizione di genere, populismi, neofascismi, emergenza climatica, migrazioni, lotte e rivoluzioni” dichiara Benedetta, studentessa di Scienze della Formazione.
Tre giornate imperdibili: 16 ore al giorno per oltre 100 tavole in esposizione, 30 artisti da tutta Italia che produrranno in estemporanea, lezioni e workshop, spettacoli teatrali unici, incontri e dibattiti.
Tra i più attesi Zerocalcare e Chiara Rapaccini di Amori Sfigati, ma anche Fogliazza con il suo spettacolo su Vittorio Arrigoni.
Conclude Benedetta: “UniComics si basa solo sulla volontaria disponibilità delle persone che ne hanno compreso ed abbracciato lo spirito ed è assolutamente noprofit.
Unict ha voluto patrocinare l’evento e docenti di diversi dipartimenti si sono messi a disposizione per gli incontri e i dibattiti,infine con l’ Accademia di belle arti abbiamo costruito i workshop mattutini. Vogliamo che l’Università diventi fucina di scambio e cultura, in cui gli studenti giochino un ruolo centrale; con questo evento crediamo di esserci riusciti.”

Finanziamenti online

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

WhatsApp solo messaggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: